Cerca
  • Susanna D'Aliesio

Quando la foto è frutto di una messa in scena

Aggiornato il: gen 24

Giorni fa leggevo sul Daily Mail dell'ennesima squalifica di un fotografo vincitore di un prestigioso quanto cospicuo premio di fotografia. Il concorso in questione era l'Hamdan International Photography Award (HIPA) ed era stato il fotografo malese Edwin Ong Wee Kee ad aggiudicarsi il primo premio di quest'anno che ammontava a 120 mila dollari. Una bella sommetta.


Copyright: Edwin Ong Wee Kee

L'immagine mostrava una madre vietnamita mentre portava due bambini, uno in braccio e l'altro sulle spalle. Ebbene si è scoperto che la foto vincitrice del concorso a tema era frutto di una messa in scena. Come si è scoperto? Il potere dei social ovviamente. Un'altro fotografo, Ab Rashid, ha postato su Facebook una foto che ritraeva la stessa scena ripresa da qualche passo più indietro. La visuale "dietro le quinte" ha svelato una dozzina di fotografi che attorniavamo il Sig. Kee (qui sotto in maglietta bianca) occupati in una sessione di ritratto organizzata ad hoc per i partecipanti di un viaggio fotografico.














"Le abbiamo chiesto se potevamo scattarle una foto, lei si è seduta volentieri e ci ha permesso di essere fotografata", ha dichiarato al The Star il fotografo malese, aggiungendo che nessuno dei fotografi le ha chiesto di alzarsi o sedersi e che lei non si è mossa finché non se ne sono andati. Va detto che i partecipanti all'HIPA non sono foto giornalisti quindi non c'è nessuna regola in senso stretto che è stata infranta. Ma l'amaro in bocca permane, sarà forse perché ci sono almeno altri dodici fotografie quasi identiche scattate in quel momento o sarà perché sembra comunque eticamente scorretto far partecipare la foto ad un concorso di qualsiasi natura sia.


Questo fa riflettere sulle caratteristiche che deve avere una foto meritevole di vincere un concorso. L'unicità? Sicuramente è un punto di partenza. Dobbiamo considerare che al giorno d'oggi ogni angolo della terra è stato fotografato e diventa sempre più difficile scattare l'autentico e il non visto. E in questo clima di sovraffollamento di immagini la voglia di ricevere un riconoscimento per il proprio lavoro è quasi diventata un'ossessione. Ma a volte purtroppo, c'è chi per ottenere i suoi 15minuti di celebrità svende la propria dignità.


Secondo voi il Sig. Kee ha sbagliato a far concorrere la foto?


#foto #fotografia #messainscena #fotografare #raw #hipa #concorsofotografico #concorso #edwinongweekee #dailymail #fotomessainscena #fotofalsa #etica #comevincere120miladollari #facebook #dietrolequinte

0 visualizzazioni

© RAW - Shooting Forward by Susanna D'Aliesio - All Rights Reserved - Proudly created with Wix