Gli ISO: guida e trucchi per impostarli correttamente

I nostalgici della pellicola guarderanno gli ISO digitali con disgusto, un patetico tentativo di imitazione della grana tanto gestibile quanto delicato. Se da una parte gli ISO digitali ci hanno dato la potenzialità enorme di scattare in condizioni di scarsa luminosità, dall'altra ci hanno dato la limitazione enorme quanto fastidiosa del "rumore di fondo". Saprete che, come per la pellicola, il sensore della fotocamera digitale può essere impostato più o meno sensibile alla luce, la sua sensibilità viene definita attraverso lo standard internazionale ISO. Più alto è il loro valore, maggiore sarà la sensibilità alla luce e viceversa. Il vantaggio di poter aumentare gli ISO nella fotocamera è quello di poter compensare situazioni in cui la luce scarseggia.



Molte fotocamere hanno la possibilità di impostare gli ISO automatici. Quando questa opzione verrà selezionata la fotocamera terrà sotto controllo il tempo di otturazione e se il tempo scenderà al di sotto del punto in cui si potranno verificare vibrazioni il valore degli ISO aumenterà automaticamente. Questo eviterà di scattare immagini mosse ma potrà introdurre la problematica del rumore di fondo. Aumentando gli ISO aumenta esponenzialmente il rumore di fondo.


ISO ALTI

C’è una relazione diretta tra ISO e velocità dell’otturatore. Aumentando gli ISO e quindi rendendo il sensore più sensibile alla luce la velocità dell’otturatore aumenta in maniera proporzionale. Così facendo potrete ottenere immagini più luminose (ISO 1600) e potrete congelare i movimenti perché i tempi di scatto saranno piccolissime frazioni di secondo (1/500). Usando alte velocità di scatto eviterete vibrazioni e sgradevoli effetti mossi.


ISO BASSI

È consigliato usare sempre un ISO basso e che consenta di avere un tempo di otturazione abbastanza veloce in modo da evitare vibrazioni e immagini mosse. Quando si scatta con un ISO basso e con poca luce il tempo di scatto potrebbe scendere al di sotto di 1/60 di secondo, per questo bisogna sempre tenere in considerazione l’uso di un cavalletto treppiede e/o di un controllo remoto al fine di ridurre le vibrazioni. Se scattate con tempi di otturazione lenti, ricordatevi di impostare la regolazione “Noise reduction” (riduzione di rumore), se la vostra fotocamera ne è dotata. A meno che non sia necessario, non salite mai oltre gli 800 ISO.


Se scegliete di lavorare in modalità manuale ricordate che è consigliabile usare un ISO più basso possibile. Piuttosto che usare ISO molto elevati è preferibile usare un treppiedi o un “trigger”.

#comeevitareilrumoredifondo #iso #fotografia #reflex #fotografare #sensibilita #isoalti #isobassi #raw #fotografare #comeimpostaregliiso #rumoredifondo #grana #pellicola

0 visualizzazioni
  • Facebook
  • Instagram
  • YouTube

© RAW - Shooting Forward by Susanna D'Aliesio - All Rights Reserved - Proudly created with Wix