Fotografare in serie

Aggiornato il: gen 24

Durante i miei corsi fotografici ho notato una certa riluttanza a staccarsi dalla logica dello scatto singolo e una certa insicurezza ad abbracciare l'ottica di un progetto fotografico a lungo termine (più lungo almeno di un 'point and shoot') da sviluppare con determinate caratteristiche. In questo articolo andiamo a vedere come si compone una serie fotografica e quali sono le caratteristiche che deve avere.



Il numero

Iniziamo dalla quantità. Quante foto sono necessarie per fare una serie fotografica? Cinquanta? Cento? Non c'è un numero prestabilito, esistono libri fotografici con centinaia di fotografie al loro interno e altri con solo pochissime foto. Diciamo che una serie fotografica si compone di un minimo di tre fotografie, ma, ovviamente, tutto dipende dal filo conduttore che le lega. Non sacrificate mai la coerenza per la quantità, commettereste un grave errore. Senza considerare che infilare decine di foto in una serie aumenterà esponenzialmente la probabilità che la vostra serie sia meno omogenea e coerente. Vale sempre il detto meglio poche ma buone.


Il filo rosso

Questa è una caratteristica imprescindibile per la buona riuscita della vostra serie. Le foto che sceglierete dovranno essere legate da un filo conduttore. Quale? Questo dipenderà da voi, dalla vostra sensibilità e dalla vostra esperienza. Questa mattina scorrevo Instagram e ho trovato il profilo di un fotografo molto bravo che scatta solo in bianco e nero, aveva appena composto una piccola serie con dei piccioni. Scattato da un maestro anche il soggetto più banale può diventare un capolavoro. Non sottovalutatevi mai e non ponete un limite a voi stessi. Provate sempre a scattare tutte le idee che avete prima di abbandonarle e non pensate mai di non essere bravi abbastanza. Siate consapevoli che il vostro modo di scattare è unico perché voi lo siete.


Fotografare per una serie

Non pensate che per una serie si debba necessariamente cominciare a scattare solo dopo averla concepita. Spesso capita il contrario quando riguardando i nostri scatti ci accorgiamo di essere stati attratti da un punto simile di ripresa o dallo stesso soggetto. Identificato il 'leitmotiv', conscio o inconscio che sia, potrete scegliere di continuare a scattare la vostra serie o di selezionarne alcuni tra gli scatti già fatti. La foto di copertina che vedete è stata scattata in Turchia, anni dopo è capitato che un fotografo vedesse alcuni miei scatti e identificasse all'interno della serie che avevo creato una serie subalterna composta da "orizzonti".


I criteri

Toglietevi dalla testa che per produrre una serie fotografica non serva un criterio. Per produrre una serie avrete bisogno di un piano, eccome. Prendiamo ad esempio le fotografie di Martin Parr, un fotografo britannico celebre, oltre che per il suo humor, anche per i criteri strettissimi che si impone quando scatta. Sfogliando i suoi libri fotografici è facilmente identificabile il filo rosso che lega, a volte è il colore, l'angolo di ripresa, il tipo di soggetti scelti e molte volte tutti questi elementi coincidono. Maggiormente saranno stretti i vostri criteri di scatto più la vostra serie ne beneficerà. A volte potrete deciderlo in corso d'opera ma sarebbe meglio metterlo a punto sin dall'inizio. Scattare in monocromatico vi favorirà inizialmente a concentrarvi sulla composizione e sui soggetti.


Editing per una serie

Quando avrete collezionato centinaia di scatti verrà il momento di mettere tutto insieme e di aprire il vostro programma di post produzione di fiducia. Non sembra ma editare delle foto richiede molto lavoro, molta pazienza e molto tempo. Quando si tratta di editare una serie non solo si deve pensare a lavorare sulla singola foto ma si deve anche pensare alla loro visione di insieme. È fondamentale dare la sensazione che si è di fronte ad un corpus unicum, la coerenza visiva è una componente alla quale non si può rinunciare nella composizione di una serie.


Potrete ottenere questa sensazione d'insieme con molte tecniche, decidendo sia di agire in pre scatto che in post produzione. La selezione delle foto dovrà essere severa, una sola foto può rovinare una serie come mettere delle foto contenenti lo stesso messaggio. Per questo molto spesso i fotografi si affidano ad un occhio esterno per la scelta delle fotografie e per l'editing finale. Per quanto possiate essere bravi con Photoshop quando pubblicherete un vostro libro vi consiglio di mettere i vostri file Raw in mano a chi lavora nel foto editing da anni.


La cosa più difficile che dovrete imparare a fare sarà la scelta delle foto, è sempre difficile staccarsi emotivamente dai propri scatti e sacrificare una bella foto per la visione di insieme

#comescattareunaseriefotografica #seriefotografica #fotografia #fotografare #comefotografare #raw #fotografiaallostatopuro #postproduzione #professionisti #martiparr #metodiecriteri #fotografie #fotografareinserie #editingperunaserie #editing #photoshop #fotolibro #dadoveiniziareperscattareinserie #foto #quantefotoperfareunaserie #serie #scattosingolo

0 visualizzazioni
  • Facebook
  • Instagram
  • YouTube

© RAW - Shooting Forward by Susanna D'Aliesio - All Rights Reserved - Proudly created with Wix